© 2014-2020 by Galleria Papier di Mapi Srls. - all rights reserved - P.I: 02755880594

04016 Sabaudia (Lt), Via Regina Elena 5

Scultura dell'artista Paola Abbondi dal titolo: "Sibilla" del 2018.

Nelle sue incredibili opere, Paola Abbondi indiga la dimensione del femminile, con mezzi, materie, tecniche, sperimentazioni, interpretazioni, suggestioni, simboli antichi e allo steso tempo inediti. I busti femminili, personificazioni di antiche divinità -- Africa, Terra, Donna-Acqua, Donna-Mare, Donna Fuoco-Vulcano -- emerse da una memoria ancestrale, si impongono ieratiche, presenze di grande impatto.

Il riferimento al primordiale, al ruolo che la donna ha sempre avuto nel plasmare la materia, sono evidenti nel tema degli Elementi naturali. La donna ha inventato l’agricoltura, ha accudito i figli e la caverna, nutrendoli con bacche e vegetali, come raccoglitrice prima, e seminatrice poi. Ella ha dovuto saper gestire la terra, le piante, il proprio corpo e il nutrimento dei figli. L’Attesa, la ciclicità lunare, riferentesi alle fasi lunari e corrispondenti alla sua stessa ciclicità, hanno costituto la sua esperienza sempre costruttiva, organizzatrice, nutrice, conservatrice, selezionatrice di semi e alimenti. Le statue delle Mater, propiziatrici della fertilità, sono state sempre raffigurate con gli elementi sessuali in evidenza; le donne di Paola Abbondi, invece, ci offrono solo i loro volti e ci guardano, cercando un dialogo da ritrovare, da riallacciare, forse, con l’altro sesso, per solidarizzare nella salvezza del mondo e dell’umanità.

La donna è colei che protegge, cura, recupera, ascolta, accoglie, nutre, svolge la sua funzione - spesso nel silenzio e nell’invisibilità - eminentemente salvifica, ancora oggi. E un’artista, donna, tramite l’arte, inventa per noi “macchine” per rammemorare e recuperare trame antiche, prodotte da tecnologie, che ancora hanno da insegnare all’ homo technologicus, liquido e fragile; questi, solo dalla presa di coscienza del suo passato, tramite l’opera d’arte, potrà recuperare riflessioni salvifiche, capaci di mettere in standby l’escalation apparentemente evolutiva, e invece distruttiva, dell’abuso degli elementi della Natura. Tale natura, la donna ha in sé potenzialità infinite per poterla gestire, recuperando una ciclicità umana e non robotica.

 

Le dimensioni di questa splendida scultura in terracotta sono:

  • Altezza: 35 cm
  • Larghezza: 45 cm

 

L'opera viene spedita con certificato di autenticità.

Sibilla - Paola Abbondi

SKU: B416/3
    • Autore: Paola Abbondi ( Ascoli Piceno 1954 / - )
    • Titolo: Sibilla
    • Tecnica: Terracotta
    • Tiratura: Opera unica
    • Anno: 2018
    • Formato: 35 x 45 cm ca.
    • Timbri e firme: Firmata sul retro.

     

    Opera non fatturabile.

Per calcolare le spese di spedizione visualizza il carrello

Guarda anche

Al momento non abbiamo prodotti da mostrare.

Al momento non abbiamo prodotti da mostrare.

Al momento non abbiamo prodotti da mostrare.

Al momento non abbiamo prodotti da mostrare.

Al momento non abbiamo prodotti da mostrare.

Al momento non abbiamo prodotti da mostrare.